News   News



Newsletter

Iscriviti tramite Facebook

... oppure inserisci i tuoi dati:





Acconsento al trattamento dei miei dati personali (decreto legislativo 196 del 30/Giugno/2003)



 
PANNA E STORTI BASSANESI

Dall'antica ricetta una tradizione tutta bassanese a DOC

Rispolverata una antichissima ricetta ormai persa della tradizione bassanese del dopo guerra. Sono gli storti che pare abbiano origini veneziane, questa fragrante cialda lavorata e modellata a mano con l'abbinamento della panna diventa una cosa indescrivibile da quanto buona è. Un sapore davvero d'altri tempi. E' un tuffo nel passato quando, ricordo, passava un signore in bicicletta tra le vie di Bassano nelle stagioni meno calde gridando " Pannaaa ...panna e storti " e noi bambini strappavamo ai nonni le monetine per compraci questa leccornia ...troppo buona. A raccontare questo aneddoto provo ancora una forte emozione e mi sembra di essere tornato bambino. A ragion del vero ci fu una famiglia che importò questa segreta ricetta, diffondendola nel bassanese, era la famiglia di Giovanni Dissegna "Mufoi" a lui ogni appartenenza della vera ricetta. Oggi, finalmente, grazie a uno dei figli di Giovanni preparo gli storti personalmente per far provare ai miei affezionati Clienti l'emozione che provavo io allora. 

CENNI STORICI: Agli abitanti di Dolo, si ricollega il detto: 'I storti di Dolo'. Se si vuole prendere alla lettera, la parola 'storti' non si riferisce al fatto che i dolesi siano mal formati nella persona, ma agli 'storti' veri e propri: i famosi coni di pane di frumento usati per la panna montata.
I vecchi dicono che sorgeva in passato a Dolo, e precisamente alla 'Bassa', una fabbrica di 'storti' che forniva il prodotto non solo ai consumatori del paese, ma anche alle vicine città di Padova e Venezia.